Sul Cammino di Santiago de Compostela con Pino Dellasega 4-11 ottobre 2014

eventi — scritto da il 21 dicembre 2013

Per chi fosse interessato a vivere con me questa straordinaria esperienza di cammino, di seguito trova il programma completo. (Pino Dellasega)

IL CAMMINO DI SANTIAGO DE COMPOSTELA – 4 – 11 OTTOBRE 2014

“Nella vita si possono percorrere centinaia di migliaia di chilometri, senza nulla imparare dai sentieri attraversati e dalle persone incontrate.

In realtà, ciò che eleva lo spirito di un viaggiatore è la capacità di entrare nell’anima dei luoghi e delle genti che incontra lungo il suo peregrinare.

Questo è lo spirito intrinseco del mio nuovo progetto “WAYS – dentro il cammino”: camminare per apprendere la vita, entrando in sintonia con ciò che sta fuori e dentro di noi; seguire vecchie impronte per tracciare nuove rotte; ripercorrere usi ed abitudini per trovare nuove chiavi di lettura; vagare nella storia per dirigersi a passi sicuri verso il futuro.

Ti aspetto per percorrere con me gli ultimi 122 Km. del  Cammino di Santiago de Compostela, dove, sui passi dell’Apostolo Giacomo, i tuoi occhi si illumineranno di cose semplici, il cuore si aprirà alla vita, e, passo dopo passo vedrai crescere la speranza. Il tuo vero cammino inizierà alla fine di questo”, Pino Dellasega.

PROGRAMMA

1° giorno – sabato 4 ottobre

Ritrovo in aeroporto e partenza per Santiago de Compostela. L’aeroporto di partenza e arrivo è Milano Linate.
All’arrivo trasferimento a Sarria. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno – domenica 5 ottobre

Tappa Sarria – Portomarin (km 23,6 – dislivello mt. 354)

Il Cammino lascia Sarria e la giornata inizia con l’attraversamento dei borghi di Viley e Barbadelo. In questo secondo paesino, merita una sosta la chiesa di Santiago, uno dei migliori esempi di romanico galiziano, costruita nel secolo XII e dichiarata Monumento Storico Nazionale. Si prosegue passando per Rente, al quale segue Mercado de Serra. L’itinerario continua per Xisto del Camino, Leimán, Pana, Peruscallo, Cortiñas, Lavandeira, Casal, Brea, Morgade, Ferreiros, Mirallos (dove si trova una interessante chiesa del secolo XII), Pena, Couto, Rozas, Moimentos, Cotareio, Mercadoiro (dove sono ancora evidenti tratti dell’antica strada), Moutras, Parrocha e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si trovano le rovine del Monastero di Loio, culla dei Cavalieri dell’Ordine di Santiago. Da vedere, in questo paesino, l’eremo di Santa María di Loio con muri di stile visigoto. Infine, dopo aver percorso numerosi borghi, si inizia a scorgere Portomarín che si raggiunge attraversando un panoramico ponte.

Pranzo al sacco. All’arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno – lunedì 6 ottobre

Tappa Portomarin – Palas Do Rei (km 26 – dislivello mt. 427)

Si percorrono numerosi borghi della regione della Galizia. In questa tappa si attraversano Toxibó, Gonzar, Castromayor, Hospital da Cruz, Ventas de Narón (enclave importante nell’epoca medievale), Prebisa, Lameiros, dove ci si può fermare per visitare la Cappella di San Marco. L’itinerario avanza ed entra a Ligonde, paese in cui si fermarono durante il loro pellegrinaggio Carlo V e Filippo II nel 1520, e dove – a ricordo di questo passaggio – si trova una croce di pietra. Si può visitare anche la chiesa di Santiago con il suo antico cimitero dei pellegrini. Si continua il percorso verso Portos, dove – con una variazione di km. 5 (tra andata e ritorno) – si può lasciare l’itinerario principale per recarsi a Vilar de Donas, paesino nel quale è sito un bel tempio romanico maestoso con pitture gotiche del secolo XVI. Ritornati sul Cammino principale, si attraversano Lastedo e Valos prima di giungere a Palas de Rei, mèta della tappa. Pranzo al sacco. All’arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno – martedì 7 ottobre

Tappa Palas Do Rei – Arzua (km 31,5 – dislivello mt. 303)

Il Cammino inizia attraversando San Julián del Camino, un piccolo paese dove sorge un’interessante chiesa romanica. Si prosegue poi per Outeiro da Ponte, nel cui territorio si trova Castello do Pambre, una delle fortezze meglio conservate in Galizia. Successivamente si attraversano Pontecampaña, Mato Casanova, Porto de Bois e Campanellino. Il primo paese che si incontra dopo aver passato il confine della provincia de La Coruña è Coto, seguito da Leboreiro che conserva un’antica strada romana. Poco dopo si vedono apparire Disicabo e Furelos, con la sua chiesa parrocchiale del secolo XIX ed un ponte medievale del secolo XIV che conduce allo splendido borgo di Melide, dove si trova anche un piccolo ma interessante museo aperto al pellegrino. Quest’ultimo paese ha una posizione centrale nel Cammino di Santiago, qui il Cammino Francese si fonde con gli altri Cammini provenienti da Oviedo. All’ingresso del paese il pellegrino scopre una croce in pietra del XIV secolo, una delle più antiche in Galizia. L’attuale chiesa parrocchiale è stata la chiesa del monastero di Sancti Spiritus. Nel centro di Melide il pellegrino può fermarsi a mangiare il polpo alla galiziana, vera specialità del posto. Il cammino continua attraversando Carballal, Ponte das Penas, Raido, Bonete e Castaneda. In quest’ultimo paese si trovavano i forni a calce per la costruzione della cattedrale di Santiago. Si narra che nell’antichità i pellegrini che passavano di qua si facessero carico di una pietra che portavano a Santiago, per aumentare con il peso la loro penitenza. Dopo aver attraversato un bel ponte medievale, si passa per Ribadiso e, dopo questo paese, si raggiunge la fine della tappa, Arzúa. Pranzo al sacco. All’arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

5° giorno – mercoledì 8 ottobre

Tappa Arzua – Pedrouzo/Amenal  (km 24,3 – dislivello mt. 155)

Si inizia il Cammino passando per Las Barrosas, dove si trovano l’eremo di San Lazzaro ed il Mulino dei Francesi. Si attraversano poi Calzada, Calle e Salceda. Si prosegue per Brea e Santa Irene, per concludere il percorso a Pedrouzo/Amenal. Pranzo al sacco. All’arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

6° giorno – giovedì 9 ottobre

Tappa Pedrouzo/Amenal – Santiago de Compostela (km 17 – dislivello mt. 183)

E’ il grande giorno dell’arrivo al cospetto dell’Apostolo. Il percorso comincia a Burgo, al quale seguono Arca, San Antón, Amenal e San Paio. Poi si entra a Lavacolla, paese dove gli antichi pellegrini si lavavano e si cambiavano prima di entrare nella città di Compostela. Qui si trova anche l’aeroporto di Santiago. Proseguendo si attraversa Villamalor, San Marcos, Monte do Gozo, San Lázaro, e finalmente si arriva a Santiago di Compostela sulla piazza Obradoio, dove si trova la Cattedrale di San Giacomo. A pochi passi dalla Cattedrale si trova l’Ufficio di Accoglienza del Pellegrino, dove viene consegnata la Credenziale (il documento di viaggio che accompagna il pellegrino lungo tutto il percorso e che viene timbrata nei luoghi di sosta con i tipici “sellos”) a fronte della quale viene rilasciata la Compostela, quale attestazione dell’avvenuto pellegrinaggio.

Nel pomeriggio, visita guidata alla Cattedrale ed al centro di Santiago. La sera, partecipazione alla Messa del Pellegrino, al termine della quale si potrà assistere all’emozionante cerimonia del Botafumeiro (un gigantesco turibolo).

Pranzo al sacco. Cena e pernottamento in hotel.

7° giorno – venerdì 10 ottobre

Finisterre – Muxia

Raggiungeremo in pullman il paese di Finisterre. Da qui inizieremo un breve cammino di circa 4 km che ci porterà a passare per la bella ed antica chiesa di Santa Maria de Areas, dove è conservato il Cristo dalla Barba Dorata. Arriveremo a Capo Finisterre, il punto dove nell’antichità si pensava che finisse il mondo, poiché era l’ultimo lembo di terra conosciuta. Tanti pellegrini finiscono il Cammino proprio qui, dove è posizionato il km 0 e la tradizione vuole che si bruci un indumento indossato lungo il Cammino o anche solo un pezzo di carta con un pensiero.

Trasferimento a Muxia per il pranzo. Dopo pranzo si sale a piedi verso il santuario della Virge della Barca o Nosa Senora da Barca. La chiesa sorge davanti all’oceano Atlantico, sui cui scogli, la tradizione narra che la Vergine Maria sia arrivata su di una barca di pietra trascinata da angeli per incoraggiare l’apostolo Giacomo, affinché proseguisse nella sua missione di evangelizzazione. Davanti al santuario si può vedere la pietra che la tradizione vuole come la vela della barca della Madonna.  Rientro a Santiago di Compostela e tardo pomeriggio libero.

Cena e pernottamento in Hotel.

8° giorno – sabato 11 ottobre

Trasferimento dall’hotel all’aeroporto e partenza per l’Italia.

_________

QUOTA PARTECIPAZIONE: 1.280,00 per persona (per 30 partecipanti)
Sotto il minimo richiesto di 30 partecipanti, gli organizzatori si riservano di riproporre il programma con
quotazione aggiornata.

CAMERA SINGOLA: su riconferma e con supplemento di euro 250,00 (per tutta la durata del viaggio)

RICONFERMA VIAGGIO A RAGGIUNGIMENTO MINIMO PARTECIPANTI RICHIESTO

LA QUOTA COMPRENDE:

  • volo a/r di linea Iberia in classe economica con 1 bagaglio di stiva (kg 23) e 1 bagaglio a mano
  • tasse aeroportuali (circa euro 150,00) da riconfermare al momento dell’emissione del biglietto
  • trasferimento da e per l’aeroporto di Santiago con pullman privato
    • pullman a disposizione per tutta la durata dell’itinerario (trasporto bagagli ed eventualmente persone in difficoltà)
    • pernottamento in hotel/case rurali categoria 3* con sistemazione in camera doppia con trattamento di mezza pensione bevande escluse (prima colazione a buffet o continentale rinforzata)
    • 5 pranzi al sacco
    • escursione a Finisterre e Muxia con pranzo in ristorante (bevande incluse)
    • mezza giornata di visita della città di Santiago con guida locale che parla italiano
    • 2 istruttori nordic walking accompagnatori
    • assicurazione medico/bagaglio e annullamento viaggio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

bevande ai pasti, eventuale adeguamento costo carburante (aereo), eventuale aumento tasse governative spagnole (previsto, ma non confermato per il 2014), pranzi del primo ed ultimo giorno, extra di natura personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

PRENOTAZIONI E VERSAMENTO ACCONTO ENTRO IL 21 MARZO 2014

ACCONTO EURO 400,00 PER PERSONA

La data del saldo verrà comunicata successivamente

Coordinate bancarie per bonifico:

SALIERI VIAGGI S.R.L.

CASSA DI RISPARMIO DEL VENETO

IBAN: IT 47 F 06225 59543 100000000040

CAUSALE: acconto (saldo) santiago ottobre 2014 nome partecipante
_________

PER INFORMAZIONI

PINO DELLASEGA: 3382994752 – 3474412282 – info@pinodellasega.it

_________

PER ISCRIZIONI

ARIANNA CARRADORE: 349 6355528 – auranbysalieriviaggi@yahoo.com

Condizioni di viaggio

PENALI ANNULLAMENTO:

Concordato con l’Organizzazione, minimo massimo di partecipanti 30 pax.

100% di penale per cancellazioni che compromettano il numero minimo richiesto per il gruppo (30 paganti).

Cambio nome gratuito fino a 30 gg dalla data di partenza.

Dopo tale termine e fino a 3 gg lavorativi dalla partenza, € 50,00 di penale per persona.

 

 

Organizzazione Tecnica: SALIERI VIAGGI S.R.L. – Viale dei Caduti, 44 – Legnago (VR)

Tel. 0442 27100  – Fax 0442 20185  – mail legnago@salieriviaggi.it

Autorizzazione Licenza n.34/2000 rilasciata dalla PROVINCIA DI VERONA il  13.09.2000

Assicurazione RC n.167766 con la Compagnia AGA International S.A.

Programma sottoposto alle disposizioni del D.Lgs 79/2011 e L. 1084/77

Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’articolo 16 dell L.269/98

La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero.

Programma  comunicato alla Provincia di Verona in data 04/12/2013

 

Tags: , , , ,

Lascia un tuo commento

Trackbacks

Lascia un Trackback